Pre Loader

Centro: Rotondi, dubbi su nome “Verde è Popolare”

Da Agenzia Ansa del 17.03.2022 ore 13:14 

Anche Berlusconi non vuole rinunciare a Dc. ”Confermo il congresso costitutivo del nuovo partito erede della Democrazia Cristiana per le autonomie, da me fondata nel 2004 e presente da allora in parlamento prima con propri gruppi parlamentari e poi in quelli del Pdl e di Forza Italia”.

Così Gianfranco Rotondi, presidente di ‘Verde è Popolare’, conferma in un comunicato l’assise che segnerà la nascita del nuovo soggetto politico, con l’ambizione di unire gli eredi della Dc agli ambientalisti.

“La prima grana – riporta il comunicato – scoppia sul nome: la parte democristiana non condivide la rinuncia al nome Dc, che fu oggetto di celebri dispute giudiziarie”.

“Abbiamo già registrato la denominazione ‘Verde è Popolare’ – prosegue Rotondi – che è il motto programmatico di questa esperienza. Sul nome possiamo parlare serenamente in congresso, e deciderlo là; prendo atto che a molti soci costituenti non piace, e debbo aggiungere che non piace neppure al presidente Berlusconi, che è presidente d’onore della ‘Dc per le autonomie’, e proprio ieri mi ha detto che gli dispiacerebbe molto rinunciare alla presenza nella politica italiana di una forza che si richiami esplicitamente alla Democrazia Cristiana”.

“Non è escluso un voto on line prima del congresso: ‘Verde è Popolare’ è dotata di un portale sul modello del movimento Cinquestelle, e avendo un numero minore di iscritti non vi sono problemi a organizzare velocemente la consultazione”, conclude il comunicato.

Ancora nessun commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali secondo la formula descritta sotto:
Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per maggiori dettagli su come trattiamo i tuoi dati personali, prendi visione della nostra Informativa sulla privacy e cookie policy.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.