Pre Loader

Silvio Berlusconi

Elezioni: lo ‘strappo gentile’ del ‘berlusconiano’ Rotondi, “Sosterrò Meloni”

Da Agenzia di stampa AdnKronos del 16.08.2022 ore 12.42 Secondo boatos l’esponente Dc non si candiderà con Fi ma pronto a correre in collegio riservato da Fdi a centristi ‘Noi moderati’ Qualcuno lo ha definito lo ‘strappo gentile’ di un vecchio berlusconiano. Gianfranco Rotondi, apprende l’Adnkronos, sosterrà Giorgia Meloni alle elezioni del 25 settembre.   Secondo gli ultimi boatos, che l’esponente Dc non conferma, potrebbe correre in uno dei collegi (uninominale o proporzionale, ancora non è chiaro) riservati da Fratelli d’Italia ai centristi di

Da Rotondi a Mastella gli ex Dc tornano a destra

Dal sito del quotidiano L’Identità del 13.08.2022 – clicca QUI per l’articolo originale Ma c’è chi prova a essere protagonista facendo saltare il piano della Meloni Il caso Cesaro: Armando flirta con Renzi e lancia “cavalli di Troia” in Fi Grandi manovre nell’universo centrista. Se qualcuno pensa che il mondo moderato possa ritrovarsi solo nel nuovo polo Renzi-Calenda, si sbaglia di grosso. Come rivelato dal guru dei sondaggi Antonio Noto, i seguaci dello scudocrociato oggi sono sparsi ovunque. A differenza di quanto

Democristiani per Meloni. Rotondi spiega perché vota per Fratelli d’Italia

Dal sito Huffingtonpost del 10.08.2022 ore 12.05 – clicca QUI per l’articolo originale Oggi, come nel 1994, si decide l’assetto del paese che verrà. Berlusconi ha il virus della scomposizione, soltanto Meloni può ricomporre il nostro campo largo In queste ore la politica italiana somiglia tragicamente alla definizione che ne diede un grande del vecchio Psi, Rino Formica: sangue e merda, perfettamente miscelate nella formula della terza repubblica. Ma parallelamente alle transazioni e ai compromessi delle coalizioni, si segnala la

Giorgia Meloni, la fucilata di Rotondi a Tajani: “Basta rosicare. Tanto lei…”

Dal sito liberoquotidiano.it del 06.08.2022 – clicca QUI per l’articolo originale Democristiano e berlusconiano da sempre, Gianfranco Rotondi plaude Giorgia Meloni. È lei per il deputato ad aver permesso il ritorno alla politica, a discapito del teatrino “dall’uno vale uno all’idolatria della tecnica”. Con un semplice ma chiaro “bravissima”, Rotondi svela la chiave di successo della leader di Fratelli d’Italia: “La Meloni piace a molte persone della Dc, perché riscatta la toga della politica dall’umiliazione delle altre toghe, che se la sono messa sotto

«Ecco come Meloni conquista i potenti»

Intervista di Pietro De Leo a Gianfranco Rotondi sul quotidiano “Il Tempo” del 01.08.2022 Qui il link all’articolo pubblicato online su sito https://www.iltempo.it/   Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, e Fabio Panetta, board della Bce, che parlano tra loro durante la festa di compleanno di Gianfranco Rotondi è stata la circostanza notata in molte ricostruzioni giornalistiche, negli scorsi giorni, che hanno dato a tutto ciò una chiave di lettura: Giorgia Meloni intesse il confronto con esponenti degli ambienti in cui

Elezioni 2022, Rotondi a centrodestra: “Evitare distrazioni causa sconfitte”

Dal sito Adnkronos del 27.07.2022 – clicca QUI per l’articolo originale Una lettera indirizzata ai leader del centrodestra per chiedere di essere presente nei vertici della coalizione in vista delle elezioni politiche. A quanto apprende l’Adnkronos da fonti parlamentari, Gianfranco Rotondi avrebbe preso carta a penna per chiedere a Silvio Berlusconi, Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Lorenzo Cesa e Maurizio Lupi, di “valutare l’opportunità di una nostra presenza alle riunioni organizzative del centrodestra“.

FI, tutti pazzi per Meloni leader. Anche Rotondi sprona Berlusconi: “Ha più voti e ha portato Fdi al 25%”

Dal sito https://www.secoloditalia.it – di Ginevra Sorrentino – clicca QUI per l’articolo originale In FI tutti pazzi per Giorgia Meloni leader. E prima o poi anche il padre Nobile di Forza Italia dovrà dimostrare di rendersene conto. Nel frattempo, i suoi più fedeli collaboratori e amici, tentano ciclicamente di rinverdire consigli utili alle circostanze, specie in un momento delicato, come quello che stiamo attraversando. E allora, da un lato, Fedele Confalonieri che in un’intervista a tutto campo al Corriere della

Il primo congresso del nuovo partito. La nostalgia di futuro di Verde è Popolare

Dal sito “La Discussione” – articolo di Giuseppe Mazzei – clicca QUI per andare all’articolo originale Dopo circa due anni di paziente e prudente gestazione viene alla luce una nuova formazione politica. “Ecologica ed ibrida a doppia trazione di destra e di sinistra” l’ha definita uno dei suoi artefici, Gianfranco Rotondi. Continuerà a chiamarsi “Verde è Popolare”, come l’associazione da cui ha preso il via. Metterà insieme due vaste tradizioni di cultura politica che da 30 anni sono apparse residuali. Popolarismo contro

Centro: Rotondi, dubbi su nome “Verde è Popolare”

Da Agenzia Ansa del 17.03.2022 ore 13:14  Anche Berlusconi non vuole rinunciare a Dc. ”Confermo il congresso costitutivo del nuovo partito erede della Democrazia Cristiana per le autonomie, da me fondata nel 2004 e presente da allora in parlamento prima con propri gruppi parlamentari e poi in quelli del Pdl e di Forza Italia”. Così Gianfranco Rotondi, presidente di ‘Verde è Popolare’, conferma in un comunicato l’assise che segnerà la nascita del nuovo soggetto politico, con l’ambizione di unire gli eredi